Le infestazioni di ragni sono assai sgradite a causa del morso doloroso provocato da alcuni di essi, delle fastidiose ragnatele che producono e del loro spiacevole aspetto.
In generale in Italia, nelle abitazioni, è frequente notare infestazioni di ragni in zone buie e appartate come cantiene, soffitte, bagni e sottoscala. La specie di appartenenza del ragno infestante può essere identificata in base al loro aspetto e alla forma della loro ragnatela.
Comunemente le aree dove sono presenti insetti come formiche, mosche, moscerini, sono maggiormente soggette ad infestazioni di ragni alla ricerca di cibo.

Ragni pericolosi in Italia

In Italia sono tre le specie di ragno potenzialmente pericolose per l’uomo: la malmignatta, una parente meno velenosa della vedova nera, la tarantola o ragno lupo, e il ragno violino.

Malmignatta
Malmignatta
Ragno Violino
Ragno Violino
Ragno Lupo
Ragno Lupo

 

 

 

 

 

 

 

Una accurata prevenzione, affidandosi a professionisti del settore come SIADD IGENSERVICE, riduce drasticamente la probabilità di venire in contatto con queste specie di ragni velenosi e risolve il problema delle infestazioni.

Periodi di criticità

Il periodo di maggiore criticità in merito alle infestazioni di ragni è l’autunno; pertanto è anche consigliato in questo periodo pianificare interventi di disinfestazione.
Quando la temperatura scende in autunno i ragni diventano più attivi e si dedicano alla ricerca di un compagno, uscendo dai loro nascondigli.
Le uova di ragno sono contenute in una sacca di seta e possono essere fissate a una superficie o nascoste nella ragnatela.
La maggior parte dei ragni non sono in grado di nuocere agli esseri umani, tuttavia il loro aspetto è particolarmente sgradevole e le loro ragnatele sono decisamente fastidiose.

Morso dei ragni

Punture e morsi di ragni sono particolarmente pericolosi nei paesi che ospitano specie mortali come il ragno della banana o la vedova nera. Tra le molte specie di ragni quelle considerate pericolose per la salute sono circa 200.

In realtà tutti i morsi di ragno provocano una reazione cutanea visto che tutti i ragni sono dotati di ghiandole che contengono veleno, e che vengono utilizzate quale arma di difesa e predatoria.